martedì 29 gennaio 2013

MY FRENCH FILM FESTIVAL 2013 - Il cinema francese online, al costo di un caffè


Come lo scorso anno, dedichiamo anche nel 2013, con molto piacere, un'ampia segnalazione relativa a un'iniziativa davvero notevole. E' infatti in pieno corso di svolgimento la terza edizione del My French Film Festival, un evento grazie al quale è possibile visionare, legalmente e in streaming online, molte recenti pellicole francesi, sottotitolate in italiano e inedite da noi.
Il festival è iniziato il 17 gennaio, e terminerà il 17 febbraio. Fino a quella data, collegandosi al sito ufficiale, sarà possibile leggere trame e informazioni inerenti tutti i film, scegliere quali guardare, e gustarseli sul proprio computer, accompagnandoli con interviste esclusive ad attori e registi. Parliamo di lavori che nella quasi totalità dei casi non troveranno mai posto nel marciume della distribuzione nostrana. Di conseguenza l'occasione è da cogliere al volo. Purtroppo, a differenza dello scorso anno, l'Italia non è tra i paesi privilegiati dalla gratuità dell'offerta. Poco male però, perché i costi per l'acquisto dei singoli film, o dei pacchetti completi, è irrisorio.
Dieci sono i titoli presenti nel concorso lungometraggi, con una giuria internazionale che distribuirà premi e riconoscimenti ai lavori più apprezzati e votati. Altrettanti quelli presenti nella sezione riservata ai corti, più altre tre pellicole fuori concorso. Ventitré dunque i film complessivi, tutti visibili con i sottotitoli italiani direttamente dal sito.


Nel 2012 il My French Film Festival aveva permesso a tanti spettatori sparsi per il mondo di scoprire titoli di notevolissimo valore, tra i quali l'incisivo Un poison violent (vincitore dell'evento), il doloroso Huit fois debout, l'accattivante e piacevole J'aime regarder les filles, l'irresistibile La reine des pommes (il debutto di Valérie Donzelli), e l'ottimo D'amour et d'eau fraiche, con Anais Demoustier e Pio Marmai. 
Anche quest'anno, studiando il programma, troviamo molteplici suggestioni. In concorso abbiamo infatti, tra gli altri, il tesissimo noir De bon matin, già visto al Courmayeur Noir Fest, con un magnifico Jean-Pierre Darroussin; un lavoro solidissimo, devastante e imperdibile, entrato nella mia classifica dei migliori film del 2011
Inoltre, sembrano sulla carta molto intriganti anche Louise Wimmer (la protagonista Corinne Masiero ha appena ricevuto una nomination ai César come miglior attrice per questo ruolo), Parlez-moi de vous (con Karin Viard nei panni di una disc jockey specializzata in tematiche sessuali), e Une bouteille à la mer (con la giovane Agathe Bonitzer, già ammirata all'ultimo Torino Film Festival in Les nuits avec Theodore, accanto all'onnipresente Pio Marmai). 


I motivi d'interesse dunque non mancano; il meraviglioso mondo del cinema francese è qui, a portata di click e al costo di un caffè. Approfittatene.

3 commenti:

Lisa Costa ha detto...

Iniziativa fantastica! Grazie per la segnalazione, nonostante ultimamente la Francia sia più presente nei nostri cinema, questa mano in più ci voleva proprio!

Marco Goi - Cannibal Kid ha detto...

grande festival!
però mannaggia, l'anno scorso era gratis (e avevo scoperto il cinema della valerie donzelli)

Alessio Gradogna ha detto...

Lisa: sì, è davvero un'iniziativa bella, utile e unica nel suo genere. Da non perdere!

Marco: vero, però alla fine il costo mi pare comunque davvero irrisorio. Io, se lo bevessi, rinuncerei volentieri a un caffè per Jean-Pierre Darroussin o Karin Viard.